Il nuovo Codice degli appalti

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 91 del 19 aprile 2016 il decreto legislativo n.50 di riforma del Codice degli appalti pubblici di lavori, servizi e forniture.

Parte, quindi, la riforma che semplifica in modo strutturale il sistema, rende centrale il ruolo dell’Anac e introduce alcune novità strategiche, come la qualificazione delle stazioni appaltanti e il rating delle imprese. Ora però il rischio concreto è che, con il nuovo provvedimento, prenda forma un’impasse del sistema degli appalti pubblici, almeno per i prossimi mesi in quanto il decreto è operativo dal momento della sua pubblicazione.

La PA deve, pertanto, utilizzare le nuove regole e predisporre i bandi di gara in base al nuovo Codice.

Altra novità importante è rappresentata dal fatto che il D.Lgs. 50/2016 rinvia alcune questione all’approvazione di oltre quaranta provvedimenti attuativi.

L’Associazione prevede di organizzare a breve un webinar sull’applicazione delle norme contenute nel nuovo Codice degli appalti.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*