Sanzioni e scadenze CAD e censimento data base della PA

UnknownLa legge 114/2014 prevede che le Pubbliche Amministrazioni devono adempiere alle previsioni del Codice dell’Amministrazione Digitale in tema di apertura del patrimonio informativo e comunicazioni per via telematica.

Infatti bisogna comunicare entro il 18 settembre p.v. per via telematica all’Agenzia per l’Italia Digitale l’elenco delle banche dati in loro gestione e degli applicativi che le utilizzano.

Si evidenzia, infine, che l’art. 24 quater prescrive delle sanzioni pecuniarie che vanno dai 1.000 ai 10.000 euro in caso di mancata osservanza, entro il18 febbraio 2015, dell’articolo 52 del Codice dell’Amministrazione Digitale che prevede la pubblicazione, da parte delle Pubbliche Amministrazioni, sui propri siti istituzionali del catalogo dei dati, dei metadati e delle relative banche dati in loro possesso, inclusi i regolamenti che ne disciplinano l’accesso e il riutilizzo.

Analogamente, stesse sanzioni pecuniarie sono previste in caso di inadempienza all’obbligo di esclusività del mezzo telematico nelle comunicazioni tra PPAA, disciplinato dall’articolo 63 del suddetto Codice.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*